Consiglio Direttivo

E’ composto dal Presidente, dal Vice Presidente, da un minimo di cinque ad un massimo di quindici componenti eletti dall’Assemblea, compresi il Presidente ed il Vice Presidente.
Spetta al Consiglio Direttivo:

  1. Eleggere il Presidente ed il Vice Presidente;
  2. Nel quadro delle deliberazioni e delle direttive dell’Assemblea, curare il conseguimento dei fini statutari e deliberare su tutte le questioni di carattere generale;
  3. Stabilire l’azione a breve termine dell’Associazione e decidere i piani per l’azione a medio e lungo termine;
  4. Dirigere l’attività dell’Associazione nell’ambito delle direttive dell’Assemblea e controllarne i risultati;
  5. Determinare la quota di adesione a carico dei Soci ed altri contributi associativi;
  6. Deliberare sull’accoglimento delle domande di adesione;
  7. Nominare e sciogliere Commissione, Gruppi di lavoro e Comitati Tecnici per determinati scopi e lavori;
  8. Sovrintendere alla gestione del fondo comune e predisporre i bilanci consuntivi ai fini delle successive deliberazioni dell’Assemblea;
  9. Approvare, su proposta del Presidente, le direttive per la struttura e l’organico, necessarie per il funzionamento dell’Associazione;
  10. Adottare le sanzioni previste dall’articolo 10 dello Statuto;
  11. Formulare e proporre, per l’approvazione dell’Assemblea, le modifiche dello Statuto;
  12. Formulare e proporre Regolamenti attuativi per l’approvazione dello Statuto e le relative modifiche;
  13. Nominare esperti o consulenti che, in relazione alle proprie conoscenze professionali, partecipino a gruppi di studio o di lavoro su materie specifiche di interesse associativo, determinandone gli eventuali compensi;
  14. Nominare e revocare il Direttore dell’Associazione, determinandone il compenso e i compiti nel rispetto dello Statuto;
  15. Esercitare gli altri compiti previsti dallo Statuto;
  16. Esercitare i diritti sociali inerenti le partecipazioni di cui l’Associazione è titolare.